01
Mar

SCANSIONE 3D. Acquisire ed archiviare in digitale un oggetto reale

Chi non ha già sentito parlare di scanner 3D e della possibilità di creare un file digitale a partire da un oggetto reale? Probabilmente tutti. Ma nello specifico…


Cosa possiamo fare con la scansione 3D?

Grazie ad uno Scanner 3D, possiamo creare una copia (digital twin) di ogni tipo di oggetto ma anche acquisire digitalmente forma e dimensioni del nostro amico a quattro zampe e, successivamente, riprodurne le fattezze attraverso l’impiego di stampanti 3D.

Chi di noi ha, scherzosamente, pensato di dedicare una statua ad un amico che ci ha aiutato in un particolare momento della nostra vita? È arrivato il momento di mantenere la nostra promessa.

Ma andiamo oltre l’aspetto divertente e vediamo l’uso applicativo nei vari ambiti lavorativi, in cui questa nuova tecnologia risulta non solo utile, ma addirittura indispensabile.


Perché scansionare tridimensionalmente un oggetto?

La scansione di un oggetto reale in un file 3D ci dà la possibilità di:

  • in prima fase, archiviare il file digitale ottenuto dalla scansione, conservando così una copia fedele all’originale in termini di dimensioni, forme e particolari.
  • in seconda fase, riprodurre l’oggetto in questione, utilizzando gli svariati materiali che la Stampa 3D oggi ci mette a disposizione. Grazie alla prototipazione è possibile, inoltre, eseguire test approfonditi migliorando la funzionalità dell’oggetto, prima di passare alla fase produttiva.

Per quanto ci possa sembrare ancora prematuro, questa realtà “futuristica” è già arrivata ed è presente in moltissimi settori, principalmente quello industriale: dalle piccolissime componenti elettroniche alla produzione di parti funzionali, come staffe e maschere per auto di ultimissima generazione, fino ad abbracciare il settore edile, dalla costruzione all’arredamento di interni; l’impiego degli scanner 3D è assolutamente trasversale.

 

A questo punto, entriamo più nello specifico. Quali sono i settori di impiego per questa tecnologia?

  • Restauro, architettura, reverse engineering. La quantità di informazioni rilevata da uno scanner 3D è estremamente elevata e consente una lettura dettagliata di ogni elemento: musei (ricchi di statue, sculture e rilievi) o prospetti dettagliati di palazzi storici, come quelli d’arte barocca. La scansione 3D può essere utile anche per lo studio di fattibilità nel settore edile, consentendo di mostrare l’impatto ambientale di un edificio in un determinato contesto.
  • Industria 4.0. Sono numerosi i settori di impiego di questa tecnologia nel campo industriale, unitamente alla prototipazione rapida: dalle componenti elettroniche per il funzionamento di macchinari al design nel settore dell’automotive. Con l’acquisizione digitale si ottimizzano tempi e costi e si migliora la funzionalità degli strumenti di lavoro.
  • Privati. Un raro oggetto di produzione artigianale o un pezzo unico da collezionismo a cui teniamo particolarmente potrà essere eternamente conservato. Ma anche le menti più creative daranno libero sfogo alle proprie idee, creando versioni “fuori dal comune” di un oggetto reale.

Noi di AR dream ci occupiamo di fornire un servizio di scansione 3D a prestazioni elevate, nella nostra sede o presso il vostro domicilio, con l’impiego di scanner 3D top di gamma come Artec Eva e David SLS-2 per garantire un’altissima precisione e qualità.

Potete approfondire l’argomento visitando la nostra pagina dedicata alla scansione 3D o contattarci per una consulenza.

Vi aspettiamo!